Perché investire con il Trading CFD, tutti i vantaggi

Perché investire con il Trading CFD, tutti i vantaggi

Settembre 10, 2019 0 di Athena2000.it

Nell’epoca attuale sono in tanti a investire tramite il Trading CFD. Perché la maggior parte degli investitori preferisce questo sistema a quello tradizionale?

Ora vediamo subito cosa spinge i trader a investire nei mercati finanziari tramite i CFD (Contract for Difference).

Prima di tutto si ha la possibilità di andare lungo oppure corto. Ma questo cosa significa? Ciò vuol dire che si può decidere di investire comprando oppure vendendo quel determinato prodotto.
Il trader procederà con l’acquisto se crederà che il prezzo dell’asset sottostante subirà un aumento. Invece il tradire procederà con la vendita se crederà che il prezzo dell’asset sottostante subirà un calo.

A differenza del classico sistema che permette in particolare di guadagnare solo sul rialzo del prezzo, con il trading CFD si ha l’opportunità di trarre profitto sia sul rialzo che sul ribasso. Inoltre non si deve necessariamente possedere l’asset, ma si investe sul sottostante che definisce il prezzo dei prodotti derivati.

Con i CFD si ha sempre la possibilità di investire su tutti i mercati finanziari ad esempio si può negoziare su indici, materie prime, azioni, ETF e molto altro ancora.

Esattamente si opera su un determinato derivato e proprio questo permette di non possedere realmente il bene. Dunque con il trading CFD si fanno previsioni sull’andamento del prezzo di quel determinato asset sottostante.
I CFD hanno la caratteristica di essere prodotti con leva finanziaria. È un aspetto da non sottovalutare perché permette di negoziare investendo solo una piccola parte del valore totale previsto dal contratto per quella specifica operazione. Il resto dei soldi viene dato in prestito dal broker online che tutelerà i suoi profitti grazie al margine e trarrà il suo guadagno dallo spread.

La leva finanziaria permette di moltiplicare i profitti e allo stesso tempo anche le perdite. I guadagni e le perdite varieranno in base alla leva finanziaria che si è decisi di utilizzare che può essere:

  • 1:5: per le azioni e obbligazioni;
  • 1:10: per le materie prime, escluso l’oro;
  • 1:20: per gli indici e oro;
  • 1:30: per le principali coppie di valute.

Più la leva finanziaria è alta e più aumentano i rischi. Infatti in caso di perdita l’importo potrebbe superare il deposito iniziale.

Parlando di leva finanziaria si deve assolutamente parlare anche del margine. Con i CFD si effettuano negoziazioni di margini, ossia si può depositare solo una percentuale dell’intero valore dell’operazione. Ad esempio se il trade è del valore di 1.000€ e il requisito di margine è del 5% il trader deve depositare solamente 50€ per aprire la posizione.

Tramite il trading CFD gli investitori possono investire su una vasta gamma di mercati finanziari di tutto il mondo. Effettivamente sono in molti a praticarlo, in particolare per diversificare il proprio portafoglio di Borsa. Questo principalmente viene fatto per ampliare le possibilità di guadagno e allo stesso tempo per abbassare il rischio di perdita.

L’ESMA (European Securities and Markets Authority) nel 2018 ha aggiornato i suoi regolamenti a tutela degli investitori, ad esempio ha abbassato sia il valore della leva finanziaria che del margine.

Generalmente i broker online suddividono i trader tra clienti al dettaglio e clienti professionali e questo comporta un diverso modo di investire, ovvero per i clienti al dettaglio è prevista sia una leva finanziaria che un margine basso.
Questo è stato messo in atto per evitare che i trader principianti vadano incontro a perdite molto elevate.

Noi consigliamo sempre di iniziare con investimenti che prevedano importi bassi, poi man mano che prenderete confidenza con il trading potrete azzardare investimenti più rischiosi. Il trading CFD permette di mettere in atto diverse strategie che variano sia in base al vostro modo di operare e sia in base al mercato finanziario che avete scelto per i vostri investimenti.

Infine vi diciamo che con il trading CFD si può attuare la posizione di copertura. È uno dei tanti modi per abbassare il rischio. In sintesi la posizione di copertura consiste nel poter aprire un trade nella direzione opposta dal momento che si stanno accumulando perdite con l’altra.